ammiragli

Rodrigo era un marinaio della Pinta. Nel primo mattino del 12 ottobre 1492 del calendario giuliano era di turno come gabbiere. Fernando re di Spagna aveva promesso una pensione vitalizia di diecimila maravedì a chi per primo avesse avvistato terra.

Rodrigo, che di solito malediceva di dover fare il gabbiere, quel mattino invece esultò. Era sicuramente il primo a vederla, laggiù l’alba brillare su quella che era certo sabbia bianca. Si sentì in tasca quei soldi, e gridò. Gridò a tutti quello che aveva visto. Non lo sapeva lui che quella che aveva visto era un’isola delle Bahamas, non era un geografo lui, era solo un gabbiere e quello che sapeva era di aver visto una cosa bellissima, la terra, e di averla vista per primo e di doverlo dire a tutti perché tutti potessero vederla, e poi anche, insomma, di ritirare la sua pensione.

Ma.

L’Ammiraglio, che si chiamava Colombo, Cristoforo Colombo, disse che lui l’aveva vista la notte prima quella lingua di terra sulla quale brillavano delle luci. Così la ricompensa finì nelle sue tasche invece che in quelle di Rodrigo.

Così va il mondo. Così va la verità. Così va la nave, finchè va.

 

Se volessi verificare i fatti, ti consiglio

Cristoforo Colombo, Il giornale di bordo, 2 voll., Istituto poligrafico dello Stato, 1988

Samuel Eliot Morison, Cristoforo Colombo. Ammiraglio del Mare Oceano, Il Mulino, 1962

Eppoi il mio preferito

William Least Moon, Colombo nelle Americhe, Einaudi, 2003

2 commenti
  1. Anonimo ha detto:

    Mi sembra che questo ce lo avessi gia raccontato tempo fa. Con più tempo e più passione.
    Comunque ti chiedo due cose, quando vorrai.
    Riprendere le foto del contenuto delle tue tasche. Altrimenti non sono aggiornato sul tabacco che stai usando.
    Proseguire con il racconto della tua Africa. Da qui dentro, dalla fonderia, mi parrebbe di respirare un poco meglio.

    R. Good

    Mi piace

  2. Se invece vuoi verificare i fatti alla luce di una giusta dose di umanità, tre cucchiaini di fantasia, e quattro vangate di bravura, ti consiglio “Il Viceré del Nuovo Mondo” di Stephen Marlowe 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: