SALUT RITAL!

François Cavanna  è morto. Ieri.
Sta nell’ordine delle cose. Era vecchio è aveva vissuto molto lui, prima di morire.
Se non sai chi era la colpa dalla all’asfittico mondo editoriale italiano borghese e perbenista.
Digita il suo nome sul tuo rivendugliolo cartaceo online preferito e comprati quello che trovi.
E’ tutto indispensabile.
615613-culture-litterature-portrait
Tempo fa ho tradotto per diletto un suo libro. L’avrei regalata, la traduzione, a chiunque l’avesse voluto pubblicare. Niente.
Posso capirli. Scriveva cose così:
Voi,
cristiani,
ebrei,
mussulmani,
buddisti,
induisti,
scintoisti,
avventisti,
panteisti,
testimoni di questo e di quello,
satanisti,
maghi,
chiromanti,
fanatici dello yoga,
Voi,
che tagliate la pelle al pisello dei vostri bambini,
che cucite la passerina alle vostre bambine,
che pregate in ginocchio,
che pregate a quattro zampe,
che pregate su una gamba sola,
che non mangiate e questo e quello,
che vi segnate con la destra,
che vi segnate con la sinistra,
che vi votate al diavolo perché delusi da dio,
che pregate perché cada la pioggia,
che pregate per vincere al Lotto,
che pregate per non beccarvi l’aids,
che vi mangiate il vostro dio in sfogliatelle rotonde,
che non pisciate controvento,
che credete perché è conveniente,
che venerate le reliquie,
che vi confessate e poi ricominciate,
che non volete discendere dalle scimmie,
che benedite le armi,
che bruciate i libri non potendo più bruciare gli uomini,
che comincerete a vivere dopo la morte…
 
Tutti voi,
che non potete vivere senza babbonatale e senza papaCecco,
tutti voi,
che non sopportate di essere solo una bistecca cui è collegato un cervello,
tutti voi,
che avete una paura fottuta di morire e siete pronti ad accogliere qualsiasi menzogna rassicurante,
tutti voi,
che vi siete fabbricati un dio “perfetto” e “buono” e stupido, meschino, sanguinario, geloso e così avido di lusinghe quanto il più meschino, il più sanguinario, il più geloso, il più avido tra voi,
tutti voi,
per favore
piantatela di romperci i coglioni.
Date sfogo ai vostri salamelecchi nel segreto dei vostri covi, chiudete bene la porta, noi non verremo a disturbarvi,
e, soprattutto, state lontano dai nostri bambini.
Oh,piantatela davvero di romperci i coglioni, perfavore!
dal fondamentale libro che nessuno pubblicherà mai in italiano Lettre ouverte aux cul-benits, del grande François Cavanna.
Traduzione mia.
9 commenti
  1. Pelagio ha detto:

    A me sembra che, esclusi un paio di punti, questa traduzione sia identica a quella riportata su questo blog: http://aldoricci.wordpress.com/2012/12/11/voi/

    Ora bisogna solo capire chi ha copiato chi, ché pur essendo il testo di partenza il medesimo, la coincidenza a livello lessicale mi pare eccessiva.

    Mi piace

    • È la mia traduzione che avevo messo sul blog di splinder. Le modifiche le ho apportate oggi. Che ci faccia su quel blog non so e non mi importa.

      Mi piace

  2. Pelagio ha detto:

    Ah ok, mi pareva strano. Essì che lo leggevo pure il tuo blog su splinder…
    Perdona la cattiva fede, son fatto così.

    Mi piace

  3. figurati… credo che le parole non abbiano proprietari. non ho problemi ad ammetterlo quando le “prendo in prestito”.

    Mi piace

  4. Anonimo ha detto:

    Vero, da buon panteista non piscio mai controvento.
    Poi, rotture di coglioni, per fortuna, piuttosto reciproche.

    R Good

    Mi piace

  5. Fabrizio ha detto:

    A leggere quella solfa vien quasi voglia di farsi fedele. Ho paura che Cavanna faceva parte di quella stramba categoria di individui che sono i migliori campioni del loro avversario. Chissà quanta gente, grazie a quei scritti, si riconverte (o si fortifica nel proprio credo). Però, tra le righe, il grande maestro ci suggerisce ‘come si fa’.
    “Anatema!
    Sia anatema su di voi, maledetti illuministi, marxisti, materialisti, individualisti, relativisti, sessantottisti (e peggiore di tutti è l’esecrabile genia degli anarchici, predicatori corrotti della vacanza da ogni legge)!
    Che volete liberare l’uomo, allontanarlo dal Centro, emanciparlo attraverso l’uso della sua sterile (nonché infingarda) ragione! Ma quale ragione e ragione! Sublime indirizzo di vita è obbedire alla chiesa e alla bimillenaria tradizione del suo magistero.
    Ma voi no! Non volete capire!
    Pur di dir contro vi esibite con la vostra patetica incontinenza retorica a insultare il vostro prossimo, a decantare le meraviglie della libertà, dell’uguaglianza, della fraternità, della democrazia! E (non sia mai) dell’eros più promiscuo! E a proposito di ciò, a invogliare all’uso d’un volgare pezzo di plastica da mettere intorno alle vostre sclerotiche pudenda; per evitare le malattie, dite, non capendo (stolti che siete) che la malattia è dono di Dio per la nostra redenzione! Ma la verità è che non volete aprirvi alla vita! E vi dite pure femministi! Orrore! Che forse non saprete che c’è qualcosa di profondamente perverso nell’esser femmina (non fate finta di ignorarlo!) che soltanto l’ingravidamento può (in parte) guarire? La femminilità si emenda nella maternità! Maternità che va portata avanti sempre e comunque, anche a costo della propria (cioè, loro) vita! Altro che aborto! Le donne devono modellarsi sull’esempio di Maria, portatrice sana di femminilità: Vergine-Sposa-Madre! Le donne oggi invece si credono indipendenti (sedotte dalle vostre sozze dottrine!) e per colpa loro la santa famiglia patriarcale va a ramengo! Anatema! Sia anatema su di voi (e loro)!”

    Mi piace

  6. Anonimo ha detto:

    Ah ho capito, tu sei un fanatico di yoga.

    R Good

    Mi piace

  7. Fabrizio ha detto:

    “Anatema!
    Sia anatema anche sullo yoga (sui yogi e guru vari)! Portatori di pericolosi rituali e pratiche immonde dipendenti da superstizioni ed errori terrificanti che costituiscono un ostacolo alla vera salvezza! Sia anatema!”

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: