lacero e pesto (di pomodorini secchi)

Certo. Se nella vita vuoi fare il professionista delle introduzioni per collaterali a fumetti, non è nemmeno poi così difficile. Quattro dati storici, il riassunto della trama e una curiosità di quelle da maniaco, e hai scritto già le tue cinquemila battute. Funziona quasi sempre così; guardati i volumi dedicati a Ken Parker o quelli per Zio Paperone. Se invece ogni volta vorresti riuscire a scrivere qualcosa che serva a una risistemazione critica dell’opera e dell’autore in questione c’è da uscirne laceri e pesti.

Giuro, io non lo faccio mai più di accettare una cosa come quella di scrivere, anche poche, introduzioni per un autore come Pratt. Non mi resta più testa e tempo per niente (che devo farlo nel tempo libero), certo non per scrivere gli altri mille cazzi che mi frullano nel cerebro e quasi nemmeno per far da mangiare ai pargoli.

 

Foto 66

Allora, ti venissi mai a trovare nella mia condizione, ti suggerisco una ricettina veloce e adatta al caldo di questi giorni.

Metti su l’acqua per la pasta.

Prendi il frullatore, buttaci dentro due spicchi d’aglio (fresco, ti prego) sei o sette pomodorini secchi di quelli sott’olio e un cucchiaino di semi di finocchio. Un pizzico di sale poi frulla. Grossolanamente.

Recupera una bella manciata di mollica di pane, falla in briciole e tostala in una padella antiaderente. Non usare condimenti. Non devi friggerla.

Intanto se l’acqua è arrivata a bollore salala e poi butta la pasta, quella che ti pare. Io preferisco gli spaghetti alla chitarra. Quando è pronta, bella al dente, la scoli e la metti nella padella con la mollica tostata. Aggiungi il frullato grossolano di pomodorini, una presa generosa di origano (meglio se ce l’ai fresco), una gratugiata di scorza d’arancia (non trattata, vadasè) e olio evo crudo quando te ne piace.

Servi. Ti vorranno tutti un bene dell’anima.

Bevici dietro un Cirò rosato di Calabria.

6 commenti
  1. Fabrizio ha detto:

    I prossimi due volumi sono ‘Gli Scorpioni del Deserto’, giusto?

    Mi piace

  2. Fabrizio ha detto:

    “Gli Scorpioni del Deserto contengono tutto Hugo Pratt, quanto – e forse più – che Corto Maltese.”
    Sei d’accordo?
    P.S.: il Piano dell’Opera è sterminato. Cosa val la pena di prendere?

    Mi piace

    • oltre a Corto?
      gli scorpioni (che appunto da soli basterebbero), anna nella jungla, gli uomini un’avventura

      Mi piace

  3. Fabrizio ha detto:

    Sono andato su YouTube a cercare ‘piccolo chalet’ e, dando una scorsa ai commenti, ho avuto una sorpresa bellissima.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: