archivio

Archivio mensile:settembre 2015

Sta per cominciare il periodo degli spinaci. Quelli novelli li trovi già in giro.  Buonissimi crudi in insalata con scaglie di grana e un filo d’olio. Ma anche pratici per risolverti un piatto veloce, ci metti massimo un quarto d’ora dal bollore dell’acqua, e gustoso.

Metti su l’acqua per la pasta. In un padella antiaderente fai diventare croccanti due etti di guanciale a dadini, senza condimenti, fallo soffriggere nel proprio grasso. Lava gli spinaci novelli, due etti e mezzo, tre, quello che vuoi. Fanno volume e sembrano tanti, ma dopo passa. Poi tagliali grossolanamente.

Quando l’acqua bolle, salala e butta la pasta. Corta. Cinque minuti prima di scolare aggiungi gli spinaci novelli (come fai di solito quando prepari gli strascinati con le cime di rapa). Scola tutto bello al dente e butta in padella con il guanciale. Una bella grattugiata di grana o pecorino (a seconda del tuo umore) e poi fai saltare. Regola di pepe e servi.

Accompagna con del negroamaro rosato, giovane (vendemmia 2014) e ghiacciato.

foto1110230221320560

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: