un ippoghigno sulla Torre Guinigi

Siamo animali strani, noi ippoghigni. Pensa: riusciamo a non farci guastare l’umore nemmeno dalla pubblicazione delle candidature dei premi Gran Guinigi, quella roba che qualche originale gazzettiere ha definito come gli Oscar del fumetto. Appunto.

lucca_comics_games-2014

Siamo animali strani, noi ippoghigni. Riusciaremo a goderci il sole di novembre, sperando ci sia, e il vino – quello ci sarà di sicuro –  e le mura della città guinigia senza farci guastare la disposizione d’animo da quelle orribili strutture di plastica e alluminio sbatacchiate lì, senza concezione alcuna a deturparne piazze e strade.

Siamo animali strani, noi ippoghigni.  Sul dizionario degli animali fantastici, qualche anonimo amanuense ci ha definito estinguenda specie di lettori paganti. Paganti due volte qui a Lucca. Una per fare il biglietto per passare le forche caudine di quelle orribili strutture e avere così l’accesso a un ammassato e soffocante mercatino di carta stampata magliette spille e cazzabubbole varie. La seconda per portarci via un po’ di quella carta stampata.

Siamo animali strani, noi ippoghigni. Paghiamo per avere il permesso di comprare. E le mostre gratuite, quelle non mercato (ti rendi conto dell’assurdità? Fanno pagare il biglietto per farti entrare in un mercatino e non per andare a vedere delle esposizioni… beh, certo… per alcune delle mostre espositive dovrebbero pagarti loro per fartici mettere piede) le evitiamo sempre come i dibattiti, che altrimenti rischiamo, noi ippoghigni, di ammalarci.

Poi, ormai l’abbiamo capito… siamo teste dure noi ippoghigni ma non è che amiamo rompercela, la testa, e davanti all’evidenza ci arrendiamo: la rinascita del fumetto la dobbiamo alla graphic novel, che, se non abbiamo compreso male, è una categoria merceologica –non mi è ancora chiaro se da edicola o da libreria- come qualsiasi formato del fumetto. Quindi, ovvio. La mostra dove meglio il fumetto stà è quella mercato, le altre servono solo a creare qualche alibi culturale, e agli amministratori di qualsiasi città che non gli piace fare le cose inutili, quelle mostre le tirano via con il culo.

toni-darling-female-thor-19

Siamo animali strani noi ippoghigni. A tutti i raffinati e snobbissimi intellettuali che vengono da ovunque a vendere le loro mercanzie in questa fiera preferiamo la (anche infantile e alle volte stolida) gratuità della mostra di se che fanno i cosplayer e in particolare LE cosplayer. E siamo gli unici noi ippoghigni tra tutti questi intellettuali (che io sappia), a non disdegnare, nel naufragare dell’assembramento lucchese, il sudato  non sempre involontario spalmarsi e sfregarsi dei loro corpi seminudi contro la nostra superbia vestita di tutto punto .

BU3VVh-CIAEPoRd

1 commento
  1. Alessandro ha detto:

    Allora mi piacerebbe sapere quali sarebbero per te i titoli da Oscar da inserire (comprare? eventualmente…). Da guardare(perchè mica si leggono, giusto??)!!!
    Ho letto la tua recensione del volume(fumetto) “Gli igoranti”…. così ho deciso di Investire lì con somma soddisfazione.
    Complimenti per il tuo sito Difficile
    Alessandro da Pisa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: