archivio

Archivi tag: Scuola di Fumetto

10383040_1622385264695133_5756303298776455202_n

Sto trascurando il blog. Lo so. Ma non faccio apposta.

E’ che mi sono un po’ distratto.

Comunque se ti aggrada la mia sintassi qui ti spiego perché Larcenet è un gigante, mentre qui perché se leggi il francioso non devi lasciarti sfuggire l’autobiografia di Druillet.

Poi quando uscirà Scuola di Fumetto n.97 ci troverai un mio pezzo sui motivi per cui Qui di McGuire è un volume imprescindibile.

E tutto il resto che va avanti. Il progetto con il Castaldi. Il mio dannato saggio su Paname i fumetti la rivoluzione. Altre cose di cui ti dirò.

Salud y libertad

Poi non è vero che non sto facendo niente.

Dal lunedì al venerdì mi do da fare per mettere insieme il pranzo con la cena. Sono quaranta e passa ore della mia vita.

Mi dedico alla famiglia, cose tipo: far la spesa, cucinare la cena, correggere (raramente, che di solito lo fa mia moglie, ma capita) i compiti del piccolo; provare (quasi sempre) storia e latino  a quello grande.

Passeggio il cane. Guardo serie tv. Leggo romanzetti. Vado in Scighera con i miei compagni di sbronza.

Poi per esempio, su Scuola di Fumetto, il numero 96, ho appena pubblicato un pezzo sui quarant’anni di Metal Hurlant e su alcune idee che c’ho sul fumetto.

11255210_10206742510710544_5024005927264500836_n

Poi per esempio su Fumettologica è appena uscita una mia personale considerazione della biografia di Hitler di Mizuki.

hitler0

Poi per esempio con il mio amico Paolo Castaldi sto lavorando a una cosa fichissima sulla boxe.

10930880_368325446706452_1539364548081974552_n

Poi per esempio sto cercando di scrivere un saggio ambiziosissimo su Parigi, il situazionismo, il fumetto e la libertà (non solo d’espressione).

11205983_10206720014828161_3040337664160029974_n

Poi per esempio, insomma l’hai capito: vivo.

Un lemma fondamentale per la dimostrazione della legge dei grandi numeri, quello di Borel-Cantelli, sostiene che data una serie infinita di prove indipendenti, qualsiasi evento positivo può verificarsi un numero infinito di volte. Un qualche buontempone, chi lo attribuisce a Swift chi a Borges, si è fabbricato su questo lemma il teorema della scimmia infinita: una scimmia che batta a caso sui tasti di una tastiera per un tempo infinito potrà comporre un qualunque testo prefissato, perfino un romanzo di Fabio Volo.

cita

Capita pure ai fumettari. Che in una produzione sterminata di un fumettaro mediocre si nasconda un qualche gioiello. Se ti procuri, quando esce (magari domani) il numero 92 di Scuola di Fumetto, lì ti racconto anche chi e cosa.

C’è in edicola, sempre se ne è rimasta qualcuna di aperta nella tua città, il nuovo numero di Scuola di fumetto.

Non me lo ricordo che numero è.  Ma è quello che sta lì, sull’espositore, non puoi sbagliare.

988397_10203071572539384_1279231482_n

Ci ho pubblicato una cosa su Lio, questa Lio:

poi le seghe che mi ci facevo sognandomela e, alla fine, i fumetti.

Già sempre questi cazzo di fumetti.

Non mi ricordo come inizia. Tu compralo và, che ti fa solo bene e poi c’è anche l’unico altro vero  (estremista) teorico italiano del fumetto nonché mio sodale di sbronze.

Salud y libertad

1012910_10202460396940376_1927419662_n

Sembra quasi, questo numero di Scuola di Fumetto, di essere in Scighera. Una di quelle seratine che con Tito e Paolo (non te li linko, sono più famosi di me e li conosci benissimo) e gli altri amici del giovedì, si fanno le ore piccole (ma piccole davvero) a parlare…indovina di cosa?

Lo trovi in quelle cose desuete che si chiamano edicole. Ce n’è ancora qualcuna in giro per la città. Dai, fai una sforzo: cercati la più vicina (lo so, magari devi macinare kilometri, ma ti fa bene alla circolazione) e prendilo.

Merita. Giuro. Che ci ho scritto un pezzo fighissimo su Corben.

Se da tempo ti rode questa cosa che vorresti sapere perchè Diderot faceva la guida per ciechi a Buenos Aires durante la dittatura di Videla, mentre Perramus era in clandestinità con Ernesto Sabato, e Jorge Luis Borges disquisiva di fumetti con German Oesterheld, bè devi leggerti il n. 88 di Scuola di Fumetto. Laura Scarpa ha voluto ospitarci (dal numero 87 – e recuperalo che ti ci racconto di quando Alice Dodgson era fidanzata a Big Sleeping) una mia rubrica che parla della meccanica del fumetto. Te lo spiego lì.

Copertinasdf88small

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: